Monza, avvelenamenti tallio: arrestato nipote delle vittime

Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

Arrestato con l’accusa di avvelenamento da tallio. Si tratta di Mattia Del Zotto, 27 anni accusato di aver ucciso un’intera famiglia nel Monzese. I carabinieri di Nova Milanese e Desio hanno dato esecuzione questa mattina a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Monza. Il giovane è ritenuto responsabile del triplice omicidio del nonno 94enne e di una zia 67enne (morti il 2 ottobre) e della nonna 83enne (morta il 13 ottobre). Al 27enne viene contestato anche il tentato omicidio di ulteriori 5 persone (nonni materni, marito della zia deceduta, altra zia e badante dei nonni paterni).

Pochi giorni fa erano state trovate delle erbe sfuse e spezzettate essiccate in un sacchettino per tisana con tracce di tallio in quantità oltre la soglia di allerta sono state trovate nei campioni prelevati a casa di Alessio Palma e Maria Lina Pedon, anziani coniugi di Nova Milanese (Monza) ricoverati da metà novembre per avvelenamento da tallio. Per questo motivo sono morte tre persone della stessa famiglia e cinque in totale sono state ricoverate in ospedale.

entra nella chat della quota vincente

ANALISI E PRONOSTICI

Ultime dal Mondo