Notizie dal Mondo

Ferragosto instabile, poi le schiarite: il meteo del 15 16 agosto

Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

Proprio in questa giornata di Ferragosto gran parte delle regioni centro-meridionali saranno alle prese con la perturbazione n° 2. Il fenomeno quale sarà accompagnato da temporali localmente intensi e da aria relativamente più fresca che determinerà un definitivo calo termico anche al Sud. Lo spostamento al Centro-Sud del sistema nuvoloso favorirà,invece, un miglioramento della situazione al Nord, a partire dal Nord-Ovest, con temperature che- affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo- aumenteranno fino a tornare su livelli nella media. Nei giorni successivi l’alta pressione tenterà di farsi strada gradualmente verso le nostre regioni ripristinando condizioni di stabilità con prevalenza di sole e temperature che torneranno sopra la media specialmente al Centro-Nord, salvo qualche sporadico episodio temporalesco che interesserà i monti e, nella giornata di venerdì, anche qualche tratto costiero del medio Tirreno e del Sud

PREVISIONI PER FERRAGOSTO – Oggi tempo in miglioramento al Nord con schiarite in espansione dal Nord ovest verso il Nord est e con gli ultimi rovesci sulla Romagna. Al Centro-sud giornata instabile: nel corso del pomeriggio il rischio di rovesci e temporali interesserà principalmente il Lazio, l’Appennino centrale, il Sud, il Nord e l’Est della Sicilia e il Sud-Est della Sardegna. Tra sera e notte l’instabilità potrà insistere su Abruzzo, Molise, Sud peninsulare e nordest della Sicilia. Temperature massime in aumento al Nord e in Toscana. In calo ulteriore su Lazio, Abruzzo, Molise e al Sud anche sul settore ionico. Giornata ventilata su Adriatico e Toscana con i venti più intensi intorno alle Isole. La perturbazione numero 2 del mese nella giornata di martedì 14 ha determinato un’intensa attività temporalesca con circa 200mila fulmini sul nostro Paese. Dalla mezzanotte i fulmini sono circa 60mila. A Genova nel giro di 24 ore sono caduti circa 50 mm di pioggia, ossia 50 litri su metro quadrato: si tratta della quantità che dovrebbe cadere in media nell’intero mese di agosto. 

ALLERTA ARANCIONE DELLA PROTEZIONE CIVILE SU SEI REGIONI – Per la giornata di oggi la protezione civile ha emesso l’allerta arancione. Situazione di moderata criticità per rischio temporali su Emilia Romagna, in pianuta e sulla costa romagnola, e in Puglia, centrale Bradanica, basso Ofanto, sulla Puglia centrale Adriatica e Tavoliere. I fenomeni interesseranno anche i bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Gargano e Tremiti, Basso Fortore, Sub-Appennino Dauno. Moderata criticità per rischio idrogeologico su Basilicata, Campania, in particolare Tusciano e Alto Sele, Piana Sele e Alto Cilento, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana, Marche e Molise.

ALLERTA GIALLA DELLA PROTEZIONE CIVILE – Ordinaria criticità per rischio idraulico su 2 Regioni: Abruzzo, Bacini Tordino Vomano, Bacino Basso del Sangro, Bacino del Pescara, Marche, Marc-6, Marc-4 e Molise, Litoranea Ordinaria criticità per rischio idraulico su 8 Regioni: Basilicata (Basi-D, Basi-E2, Basi-A2, Basi-A1, Basi-B, Basi-C, Basi-E1), Calabria (Versante Jonico Settentrionale, Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Jonico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Meridionale), Emilia Romagna (Bacini emiliani orientali, Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese), Lazio (Aniene, Bacino del Liri, Bacini Costieri Sud, Appennino di Rieti), Marche (Marc-6, Marc-2, Marc-4), Molise (Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro, Litoranea), Puglia (Salento, Bacini del Lato e del Lenne), Sicilia (Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Bacino del Fiume Simeto), Umbria (Nera – Corno, Chiascio – Topino), Veneto (Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Adige-Garda e monti Lessini, Piave pedemontano, Livenza, Lemene e Tagliamento, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige, Alto Piave, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone). Ordinaria criticità per rischio idrogeologico su 6 Regioni: Abruzzo (Bacini Tordino Vomano, Marsica, Bacino Basso del Sangro, Bacino dell’Aterno, Bacino del Pescara, Bacino Alto del Sangro), Basilicata (Basi-D, Basi-E2, Basi-A2, Basi-C, Basi-E1), Calabria (Versante Jonico Settentrionale, Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Jonico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Meridionale), Campania (Tanagro, Basso Cilento, Alta Irpinia e Sannio, Alto Volturno e Matese), Marche (Marc-3, Marc-5, Marc-2, Marc-1), Molise (Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro), Puglia (Salento, Bacini del Lato e del Lenne), Sicilia (Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Bacino del Fiume Simeto), Umbria (Medio Tevere, Chiani – Paglia, Alto Tevere, Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Chiascio – Topino). 

PREVISIONI PER GIOVEDÌ 16 AGOSTO – Giovedì al mattino ancora annuvolamenti sul Medio Adriatico e al Sud con precipitazioni isolate possibili su Abruzzo, Molise, Puglia, Irpinia e Calabria. Prevarranno le schiarite nel resto dell’Italia. Nel pomeriggio ancora prevalenza di sole in Val Padana, alto Adriatico fino alle Marche e tra Liguria e Toscana occidentale. Un po’ di nuvole in sviluppo sulle Alpi con qualche breve rovescio possibile su quelle occidentali; si accentua un po’ di instabilità nel resto del Centro-sud con locali rovesci o temporali possibili nel Lazio, nelle zone interne dell’Abruzzo, del Sud e delle Isole con locali sconfinamenti nel settore dell’alto Ionio, in Campania e nel sud-est della Sardegna. Fenomeni comunque in esaurimento in serata. Temperature in ulteriore lieve calo specie nelle minime sul settore ionico, per lo più in rialzo nel resto d’Italia. Venti moderati di Maestrale nel Canale di Sicilia e al mattino da nord-nordest sul medio e alto Adriatico. 

PREVISIONI PER VENERDÌ E TENDENZA FINE SETTIMANA – Venerdì al mattino prevarranno le schiarite in gran parte del Centro-nord e della Sardegna, nubi sparse a ridosso delle Alpi occidentali, nel basso Lazio, al Sud e in Sicilia ma con poche precipitazioni possibili nel nordest della Calabria e sulla Puglia centrale. Nel pomeriggio torna il rischio di qualche rovescio o temporale nel basso Lazio, in Campania, Basilicata, Puglia meridionale, Calabria e zone interne delle Isole. Si accentua l’instabilità sulle Alpi centro-occidentale con locali rovesci o temporali. Temperature stabili o in lieve aumento con caldo estivo nella norma e con massime che difficilmente andranno oltre i 32-33°C. Venti deboli, salvo qualche residuo rinforzo di Maestrale nel Canale di Sicilia. Tra il fine settimana e l’inizio della prossima si ridurrà l’instabilità al Centro-sud con effetti sempre più modesti e localizzati. Saranno quindi giornate in prevalenza soleggiate e con caldo estivo e con qualche possibile temporale di calore nelle zone montuose. 

To Top