Donna aggredita e uccisa in pieno centro di Roma

Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

Ancora un omicidio a Roma. Questa mattina, in un sottopasso sotto piazza della Croce Rossa a poche decine di metri da Porta Pia, è stato trovato il corpo di una donna di circa quarant’anni. Il cadavere presenta profonde ferite alla testa di circa quarant’anni .Gli agenti del commissariato Porta Pia (il punto del ritrovamento e vicinissimo al luogo storico risorgimentale), con squadra mobile e polizia scientifica coordinati dalla procura di Roma indagano sulla morte della donna, che è stata trovata senza documenti. Non è escluso che la vittima, prima di essere brutalmente aggredita e, forse, uccisa a botte, sia stata violentata.

Gli agenti del commissariato Porta Pia, con quelli della squadra mobile cercano in queste ore, nelle immagini delle telecamere di sorveglianza, indizi che aiutino a ricostruire gli ultimi istanti di vita della donna. La vittima, dalla carnagione scura e sui quarant’anni, presenta profonde ferite al capo. Gli inquirenti non sono ancora risaliti alla sua identità: il corpo nudo era riverso a terra, in una pozza di sangue, gli abiti ammucchiati nelle vicinanze insieme a una borsa nella quale non c’erano documenti. Probabilmente la donna è stata uccisa proprio sul posto del ritrovamento del cadavere, forse la notte scorsa. E non è escluso che, prima di essere brutalmente aggredita, sia stata violentata.

Si tratta del terzo caso di omicidio a Roma in pochi giorni. Nella notte tra sabato e domenica, un romano di 35 anni, Emanuele Veronesi, evaso dagli arresti domiciliari a Ostia, avrebbe ucciso una transessuale romena Laurentiu Ursaru (al Parco delle Tre Fontane all’Eur) e un giovane marocchino in un edificio occupato a Ponte Mammolo.

 

 

ANALISI E PRONOSTICI

Ultime dal Mondo