La quota vincente
Notizie dal Mondo

Cielo coperto, temperature in aumento: il meteo del 14 e 15 febbraio

Le previsioni del servizio meteorologico dell’Aeronautica militare per giovedì 14 febbraio

Nord: cielo con poche nubi con temporanee velature sulle regioni orientali.

Centro e Sardegna: cielo sereno o poco nuvoloso, con velature in transito per nubi alte e sottili poco significative.

Sud e Sicilia: nuvolosità irregolare sulla Puglia settentrionale, coste molisane, sulla Campania meridionale, appennino lucano oltre che sulla Sicilia settentrionale ma senza precipitazioni associate; prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso sul restante meridione.

Temperature: massime in aumento più marcato al centro sud e sulle zone nord occidentali; minime in flessione sulla Pianura padana, Liguria e regioni meridionali, in aumento sulle zone alpine.

Venti: da moderati dai quadranti settentrionali al meridione, con rinforzi sulle regioni del versante ionico; deboli variabili al nord e dai quadranti settentrionali al centro.

Mari: molto agitato lo Ionio; agitato l’Adriatico meridionale e localmente lo stretto di Sicilia e il Tirreno meridionale est; poco mosso l’alto Adriatico; mossi i restanti bacini.

 Le previsioni del servizio meteorologico dell’Aeronautica militare per la giornata di venerdì 15 febbraio

Nord: cielo sereno o poco nuvoloso, salvo locali formazioni basse e stratificate al primo mattino e dopo il tramonto in Pianura padana, accompagnate da foschie dense o locali banchi di nebbia.

Centro e Sardegna: iniziali condizioni di bel tempo su tutte le regioni con graduale formazione di nubi sulle regioni adriatiche che su Abruzzo meridionale potranno dar luogo ad occasionali deboli piovaschi.

Sud e Sicilia: al mattino addensamenti compatti sul settore peninsulare, con piogge o rovesci sparsi, di debole intensità, in estensione dal pomeriggio anche alla Sicilia orientale; cielo sereno o poco nuvoloso sul resto del meridione.

Temperature: minime aumento su tutto il paese, più marcato sulle regioni ioniche. Massime in aumento sulle regioni alpine, Liguria, Toscana, Lazio, Sicilia e Calabria meridionale, stazionarie sull’Emilia-Romagna, in diminuzione sul resto del Paese.

Venti: deboli variabili al nord; settentrionali sul resto della penisola. Da deboli a moderati al centro e da moderati a forti al sud, specie sul settore ionico.

Mari: da molto mossi ad agitati lo Ionio e l’Adriatico meridionale; – da mossi a molto mossi il Tirreno, lo stretto di Sicilia e l’Adriatico centrale; da poco mossi a mossi il mare e canale di Sardegna; poco mossi gli altri mari.

To Top