Ciclismo di #Franky

Favoriti e pronostici Mondiali di ciclismo 2018: a Innsbruck la rassegna iridata più dura di sempre?

Pronostico Mondiali Ciclismo Innsbruck 2018: la guida e le migliori quote e i consigli per provare la cassa insieme al B-Lab nel blog di #Franky!

Pronostico Mondiali Ciclismo Innsbruck 2018: tutto pronto per quella che probabilmente è la rassegna iridata più dura della storia del ciclismo! Un percorso massacrante per decidere chi sarà il campione del mondo 2018!

Pronostico Mondiali Ciclismo Innsbruck 2018. Signore e signori, preparatevi per una giornata mozzafiato! Gli amanti del ciclismo avranno sicuramente cerchiato questa data sul calendario già da tempo: domenica 30 settembre 2018, il giorno attesissimo della prova su strada categoria elite maschile del mondiale di ciclismo 2018. Dopo alcune edizioni, diciamolo, non particolarmente esaltanti dal punto di vista dello spettacolo, gli organizzatori hanno operato una drastica conversione a U, passando dalle prevedibili volate a un percorso degno degli scalatori più abili.

Saranno circa 260 i km da percorrere lungo le montagne austriache, con annessi quasi 5000 metri di dislivello: uno sforzo davvero sovrumano per chi correrà, ma una continua altalena di emozioni per noi fortunati davanti alla televisione. Se consideriamo poi la parte tattica, che tradizionalmente in un Mondiale risulta più decisiva del solito, ecco che abbiamo un mix esplosivo in grado di tenerci davvero incollati ai teleschermi.

I precedenti

Per trovare un altro mondiale così impegnativo bisogna risalire all’edizione colombiana di Duitama nel 1995, quando a vincere fu lo spagnolo Abraham Olano (che poi tre anni dopo vinse anche il titolo a cronometro ed è ancora oggi l’unico corridore a vantare questo record), davanti a Indurain e al nostro Marco Pantani.

Forse ancor più dura fu Sallanches 1980, edizione francese di un mondiale che si rivelò una vera e propria gara a eliminazione: su 107 partenti tagliarono il traguardo solo in quindici, con Bernard Hinault che staccò tutti rifilando un minuto a Baronchelli e quattro a Martin.

Grandi nomi insomma, nomi da scalatori veri, nomi da campioni: ed è proprio quello che ci aspettiamo anche per la kermesse austriaca, che si preannuncia combattuta e indecifrabile come non mai. Tanti campioni si sfideranno per conquistare la maglia iridata, la battaglia è annunciata fino all’ultimo chilometro! Signore e signori, buon divertimento!

Pronostico Mondiali Ciclismo Innsbruck 2018: il percorso

Lo abbiamo già detto, si tratta di un tracciato estremamente esigente. Partenza subito impegnativa caratterizzata da continui mangia e bevi, poi una ventina di km facili (bisognerà goderseli, perché saranno gli unici) prima di arrivare alla prima salita di giornata, vale a dire lo Gnadenwald, 2.6 km al 10.5% di media e punte del 14%. Sarà qui che, probabilmente comincerà la prima scrematura che taglierà fuori i tanti corridori non di livello internazionale.

 

mondiali-ciclismo-innsbruck-2018-percorso

Il percorso di Innsbruck 2018

Quindi si affronterà per sei volte il circuito Olympia, di 23.9 km, e protagonista indiscussa diventerà la salita di Igls, 7.9 km caratterizzati da una pendenza irregolare che avrà il suo apice nella parte centrale (500 m al 10%). Una salita dove, tutto sommato, si può star bene a ruota, ma dopo sei passaggi la stanchezza si farà sicuramente sentire. Negli ultimi transiti potrebbero, inoltre, partire i primi attacchi di una certa importanza.

Al termine del sesto passaggio comincerà l’ultimo circuito di 31 km, che prevede la settima e ultima ascesa di Igls seguita immediatamente dal terribile muro di Gramartboden. Sarà questo il punto chiave di tutto il tracciato: 2.8 km all’11.5 % di media e una rampa finale che tocca il 28%. A questo punto le energie saranno ridotte al minimo, e molti corridori potrebbero essere costretti a mettere il piede a terra. Superato quest’ultimo ostacolo, soltanto la discesa e 3 chilometri di pianura separeranno i superstiti dal trionfo finale.

 

Pronostico Mondiali Ciclismo Innsbruck 2018: le nazionali protagoniste

La squadra favorita sarà probabilmente la Francia, che può vantare uno straordinario lotto di capitani. Alaphilippe sarà la punta designata, ma Pinot e Bardet sono scalatori di livello assoluto che hanno dimostrato nelle ultime gare di essere in ottima forma, e che dunque avranno ampio margine di manovra. Anche Barguil, Gallopin e Geniez sono ottimi elementi che proveranno a preparare il terreno ai compagni.

FRANCIA

Alaphilippe

Barguil

Bardet

Gallopin

Geniez

Molard

Pinot

Roux

Al secondo posto, per quanto riguarda il collettivo, mettiamo i Paesi Bassi. Gli orange hanno spesso dimostrato problemi di amalgama nelle proprie compagini, ma il livello di questa selezione è davvero altissimo. Se sapranno correre in maniera adeguata, sarà difficile tenere a bada scalatori in forma come Dumoulin, Poels, Kruijswijk, Mollema, Oomen, Kelderman: probabilmente la nazionale con il livello medio più alto.

PAESI BASSI

Dumoulin

Kelderman

Kruijswijk

Mollema

Oomen

Poels

Tolhoek

Weening

Quindi c’è la Spagna, che punta tutto su un capitano eccezionale come Valverde, anche se il murciano ha accusato qualche passaggio a vuoto al termine della Vuelta. Alle sue spalle scalpita il giovane Mas, mentre De La Cruz, Fraile, Izagirre, Nieve garantiscono esperienza e qualità. Non ci sarà, invece, Landa.

SPAGNA

Castroviejo

De La Cruz

Fraile

Je. Herrada

I. Izagirre

Mas

Nieve

Valverde

Si parla di un mondiale da scalatori, e allora come non citare la nazionale di scalatori per eccellenza, e cioè la Colombia. Occhio a un Uran parso in crescita costante durante la Vuelta, con mine vaganti come Quintana, Lopez, Henao pronte a spaccare in due la gara da un momento all’altro.

COLOMBIA

Anacona

Contreras

Lopez

Seb. Henao

Ser. Henao

Martinez

Quintana

Uran

Infine, nel novero delle favorite, ecco la Gran Bretagna. Seppur orfani dei due grandi protagonisti di quest’anno (Froome e Thomas vincitori di Giro e Tour), gli albionici possono schierare il recente vincitore della Vuelta Simon Yates, spalleggiato dal fratello Adam che, però, è in forma crescente e potrebbe agire da secondo capitano. Il resto della squadra è probabilmente inferiore alle altre.

GRAN BRETAGNA

Carthy

Hart

Kennaugh

Knox

Stannard

Swift

A. Yates

S. Yates

La sorpresa secondo noi potrebbe essere la Slovenia, formazione che vanta un capitano fortissimo (Roglic), uno dei giovani emergenti più forti in circolazione (Mohoric) e tanti altri buoni comprimari.

SLOVENIA

Bole

Mohoric

Novak

Pibernik

Polanc

Roglic

Spilak

Tratnik

 

Pronostico Mondiali Ciclismo Innsbruck 2018: l’Italia di Davide Cassani

Sarà un’Italia del dubbio e degli interrogativi quella che vedremo sulle strade di Innsbruck, ma il nostro CT ci ha abituato più di una volta a gestioni tecnico-tattiche semplicemente perfette (ultima quella agli Europei di Glasgow), e perciò nulla è perduto. I dubbi di cui parliamo riguardano le condizioni fisiche delle nostre punte di diamante: innanzitutto Vincenzo Nibali, che dopo il brutto infortunio subito al Tour ha lavorato da professionista esemplare per recuperare a tempo record la miglior condizione; e quindi Gianni Moscon, che è in buona forma ma ha poche gare nelle gambe a causa della squalifica di cinque settimane inflittagli quest’estate in seguito al contatto con Gesbert durante il Tour.

Il siciliano sta bene, ma non è al massimo e non ha la brillantezza dei giorni migliori; il trentino potrebbe dunque ereditare i gradi di capitano considerando anche che vive proprio su queste montagne e perciò conosce benissimo queste salite. In ogni caso, mai sottovalutare un campione come lo Squalo, che anche all’ottanta per cento può inventarsi un numero di classe come quello visto alla Milano-Sanremo.

I dubbi, invece, non riguardano più Fabio Aru, che con grande correttezza si è chiamato fuori dopo aver constatato la precarietà del suo stato di forma. Franco Pellizotti, che dopo il Lombardia si ritirerà, sarà il regista della squadra, mentre a Brambilla, Pozzovivo, Cataldo, De Marchi e Caruso il compito di marcare gli avversari più pericolosi e possibilmente inserirsi nelle azioni degne di nota. Non partiamo in prima linea, ma questo non ci ha mai fermato.

ITALIA

Brambilla

Caruso

Cataldo

De Marchi

Moscon

Nibali

Pellizotti

Pozzovivo

 

Pronostico Mondiali Ciclismo Innsbruck 2018: i favoriti

Tutti i nomi che abbiamo fatto entrano di diritto nel novero dei favoriti. Il mondiale è gara delicatissima, poiché, a differenza delle corse consuete, i capitani per squadra sono almeno due o tre, e pertanto le variabili tattiche si moltiplicano in maniera esponenziale. D’altra parte, però, le quote sono molto più alte, e ciò ci permetterà di provare qualche soluzione in più.

Spagna contro Francia?

Fino a pochi giorni fa il favorito assoluto era Valverde, con Alaphilippe a ruota. Adesso lo spagnolo è salito, mentre il francese è sceso: li troviamo praticamente alla pari. Da parte nostra, la preferenza va al transalpino, che sta vivendo una stagione eccezionale. La forma è ottima, come dimostrano i recenti successi ai Giri di Gran Bretagna e Slovenia, e il percorso si adatta splendidamente alle sue caratteristiche. Se aggiungiamo la squadra stellare alle sue spalle, i conti sono presto fatti. Valverde è un monumento, e mai darlo per sconfitto, ma gli anni passano anche per lui, e il leggero calo di forma nelle ultime tappe della Vuelta potrebbe suonare come un campanello d’allarme.

I nostri nomi

Il nostro pupillo è però il già citato Primoz Roglic: fortissimo in salita, brillante sullo scatto, dominante in discesa, potrebbe essere la scheggia impazzita di questa rassegna iridata. La quota è ghiottissima, e va assolutamente provata. Altro nome da tenere d’occhio è quello di Adam Yates. In molti pensano a un possibile mondiale britannico, ma con il successo finale del fratello Simon: c’è però da fare un ragionamento sullo stato di forma, che per Simon era già al top al termine della Vuelta due settimane fa, mentre Adam era partito in sordina crescendo progressivamente. Non è difficile che le condizioni migliori le abbia adesso proprio Adam, e le quote sembrano confermarlo, visto il netto calo nell’ultima settimana.

Coloro che sono poi cresciuti molto durante la Vuelta sono Rigoberto Uran, che se avrà le gambe diventerebbe un cliente scomodissimo per chiunque, ed Enric Mas, altro nome da segnare in rosso, pronto a fare la corsa nel caso Valverde desse segnali poco incoraggianti.

Gli azzurri

Per quanto riguarda l’Italia, sta salendo la quota di Nibali, ma secondo noi è ancora troppo bassa. Come detto, nutriamo fiducia nel siciliano, ma puntare su di lui a queste condizioni potrebbe essere un rischio. Nel frattempo è crollato Moscon, dopo i successi alla Coppa Agostoni e al Giro della Toscana. Si può provare dunque il trentino, come già detto in buona condizione, magari anche solo per il podio.

Gli altri

Altri nomi invitanti, a quote elevate, sono Poels, Lopez, Teuns, Kelderman, Haig, Mohoric, Martin e Kruijswijk. Pinot e Bardet sono interessanti, ma la presenza davanti a loro di Alaphilippe ci frena un po’. Su Kwiatkowski preferiamo non soffermarci, perché la stagione per lui è stata lunghissima, e ha dato l’impressione di accusare un po’ di stanchezza. Dumoulin starà bene a ruota, ma quando ci sarà bisogno di cambiare ritmo accuserà. Quintana non sembra al massimo, potrebbe provare un attacco dalla media distanza. Sagan non va escluso a priori, ma sinceramente questo mondiale sembra troppo anche per lui. Se poi dovesse vincere, allora ci troveremmo di fronte a un essere soprannaturale.

In conclusione consigliamo nell’ordine: Roglic, Alaphilippe, Adam Yates, Uran, Mas, Moscon e Poels. Gli ultimi quattro si possono anche provare sul podio. In seconda fascia Lopez, Kelderman, Teuns, Martin, Kruijswijk e Haig, tentativi a quota più alta, magari sul podio.

 

Pronostico Mondiali Ciclismo Innsbruck 2018: le quote BETFAIR

VALVERDE 4.00

ALAPHILIPPE 6.50

S. YATES 13.00

NIBALI 13.00

PINOT 15.00

ROGLIC 17.00

MOSCON 17.00

A. YATES 17.00

KWIATKOWSKI 21.00

POELS 23.00

WELLENS 36.00

MAS 36.00

D. MARTIN 36.00

LOPEZ 36.00

SAGAN 36.00

BARDET 36.00

URAN 36.00

DUMOULIN 36.00

FUGLSANG 41.00

WOODS 41.00

TEUNS 51.00

VAN AVERMAET 51.00

MOHORIC 51.00

MAJKA 51.00

POZZOVIVO 71.00

KRUIJSWIJK 71.00

KELDERMAN 71.00

QUINTANA 71.00

 

Pronostico Mondiali Ciclismo Innsbruck 2018: i testa a testa

ALAPHILIPPE-VALVERDE 1 (1.85)

KRUIJSWIJK-MAS 2 (1.80)

ROGLIC-PINOT 1 (1.65)

KELDERMAN-GALLOPIN 1 (1.85)

POELS-BARDET 1 (1.85)

DUMOULIN-URAN 2 (1.80)

TEUNS-FRAILE 1 (1.60)

Pronostico Mondiali Ciclismo Innsbruck 2018

 

Dettagli evento

DATA: domenica 30 settembre 2018

PARTENZA: Kufstein

ARRIVO: Innsbruck

LUNGHEZZA PERCORSO: 258.5 km

DISLIVELLO: 4670 hm

ORARIO PARTENZA: 09.40

ORARIO ARRIVO: 16.40 circa

 

CLICCA QUI PER SCOPRIRE BET500, IL NUOVO CODICE DI BENVENUTO BETFAIR DEDICATO AI NUOVI ISCRITTI

 

CLICCA QUI PER CONOSCERE ANCHE TUTTE LE OPPORTUNITA’ DEL MONDO GOLDBET DEDICATE AI LETTORI DELLA QUOTA VINCENTE E AI TELESPETTATORI DI BLAB LIVE

 

Pronostico Mondiali Ciclismo Innsbruck 2018

NON OFFRIAMO UNA GUIDA TV, SE VUOI VEDERE I MONDIALI DI CICLISMO 2018 IN TV PROBABILMENTE LI TROVERAI NEI CANALI PIÙ IMPORTANTI COME RAI SPORT, SKY CALCIO, SKY SPORT, SKY CALCIO, SKY SUPERCALCIO HD, RAI INTERNAZIONALE, SKY GO ITALIA, SKY ITALIA, EUROSPORT, FOX SPORTS, SPORTITALIA, PREMIUM CALCIO, DAZN, ECC.

B-Lab LIVE! Appuntamenti fissi per la presentazione di tutto il palinsesto della giornata con Pronostico Mondiali Ciclismo Innsbruck 2018, Serie A, Serie B, Premier League, Bundesliga, Ligue 1, LaLiga, Eredivisie, Serie C, Ligue 2, Eerste Divisie, Primeira Liga, Championship, Argentina Superliga e ancora tutte le gare dei campionati europei e sudamericani.

Dal Lunedì al Venerdì dalle 14:00 alle 15:00 su Sportitalia, canale 60 del digitale terrestre e 225 di SKY Sport.

SPECIALE “PRONOSTICANDO” dalle 15:00 alle 16:00 con gli approfondimenti degli esperti sulle partite del giorno in diretta Live Streaming nella chat betting numero 1 in Italia sempre su www.laquotavincente.it e anche sulla pagina ufficiale FacebookTwitter e Youtube.

Sabato SPECIALE WEEKEND dalle 11.30 alle 12:30 in diretta Streaming e in TV su Sportitalia.

Domenica SPECIALE BLab LIVE dalle 20:00 alle 20:30 in diretta Streaming e in TV su 7 GOLD.

…ogni evento LIVE come: anticipi, posticipi, Champions League, Europa League, turni infrasettimanali lo potrai seguire su 7 GOLD… STAY TUNED!

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top