Perugia pronta a fare lo sgambetto a Piacenza

Foto AP-LaPresse - Tutti i diritti riservati

Se da una parte la finale di pallavolo ha già un nome, quello di Macerata che nonostante una terza gara molto tirata ha avuto la meglio su Modena, dall’altra parte Piacenza sta faticando e dopo aver perso gara due a Perugia ha sofferto moltissimo in gara tre imponendosi 3-2 (25-12; 21-25; 25-19; 21-25; 15-13) per portarsi sul 2-1 nella serie delle semifinali scudetto. A fare la differenza il veterano Hristo Zlatanov con 24 punti. Ma non è certo stata una passeggiata. La Sir Safety si è dimostrata una squadra in grado di impensierire Piacenza anche se prima della gara giocata al PalaEvangelisti qualche giorno fa gli umbri non erano storicamente mai riusciti a superare gli emiliani: e adesso l’impresa diventa anche più interessante.

I Block Devils, così come sono soprannominati i giocatori di Perugia, potrebbero rendere la serie ancora più lunga e costringere Piacenza addirittura a gara #5. Kovac e compagni hanno questa motivazione: “Per noi è stato un anno di grande maturazione e di consapevolezza – dice Kovac – e la voglia di essere protagonisti fino in fondo è grande. Ora anche loro ci temono, e lo sappiamo; quindi nonostante i favori del pronostico vedano sempre Piacenza favorita noi faremo la nostra gara alla pari, come sempre”.

Perugia non ha certo avuto la fortuna dalla sua parte in gara tre e la coppia palleggio attacco formata dai serbi Mitic e Atanasijevic ha funzionato a meraviglia. La città attende l’evento con grande aspettativa: possiamo considerarlo l’evento sportivo dell’anno per Perugia e il PalaEvangelisti si annuncia gremito in ogni ordine di posto con i pochi biglietti ancora disponibili che andranno a ruba in biglietteria quando le ultime vendite cominceranno alle 14.30.

Come detto nei precedenti una sola vittoria di Perugia nella gara #2 di questa serie di semifinale: ancora al tie-break. Per il resto dieci successi della Copra Elior.

Palla in gioco alle 20.30 con arbitri Luca Sobrero e Stefano Cesare.

Lascia un Commento


%d bloggers like this: